Press

L’eco di Bergamo – 1 maggio 2019

Ecco la scherma storica

Cinque lezioni a Ponte

Spade per la storia. Scatta con il mese di maggio il primo corso di abbiamento alla scherma storica organizzato dell’Ars Gladii di Montello. Cinque lezioni (3,17, 31 maggio, 14 e 28 giugno) alla scoperta dei segreti di una delle più affacinanti arti marziali, rivolte a ragazzi e ragazze dai 14 ai 17 anni, che si svolgeranno a Ponte San Pietro nel centro polifunzionale di via Legionari di Polonia.
Con Antonio Bonfiglio, dt della sala bergamasca nata lo scorso luglio e con sede anche a Grandate (Como), ci avventuriamo nei meandri della scherma storica. Quest’affascinante disciplina non condivide con la scherma sportiva la medesima regola d’oro, come puntalizza il responsabile tecnico del progetto:<<La scherma sportiva, essendo agonistica, ha bisogno del primato, in pedana vince chi colpisce per primo. In quella storica, utilizzando armi vere, l’obbiettivo è colpire senza farsi colpire. Due combattenti potrebbero anche non colpirsi affatto. Noi oggi siamo dotati di tutte le protezioni necessarie, ma occorre ragionare nell’ottica rinascimentale. Non si deve cercare l’affondo a tutti i costi e ciò porta a un totale controllo di sé. Operando con minorenni le difficoltà psicologiche, ma anche il valore didattico, sono evidenti>>.
Ars Gladii, attraverso lo studio di trattati che affondano le radici in oltre sette secoli di storia, offre dunque a neofiti appassionati un avvicinamento da un punto di vista culturale e pratico. Così il presidente Silvio Fantozzi:<<I ragazzi saranno tutti assicurati, anche se il rischio di farsi male è minimo. Non dimenticando che la scherma non è arte d’offesa, ma di difesa>>.
I corsi di questa prima edizione (massimo 10 iscritti) avranno carattere sperimentale e saranno gratuiti. (Info: www.arsgladii.it).
F.F.

VEDI L’ARTICOLO ORIGINALE

Condividi Ars Gladii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *