Arte

Il duello del secolo

Cristoforo Roncalli detto “Pomarancio”
1550-1563 – Affreschi
Palazzo della Corgna – Castiglione del Lago (PG)

Il “duello del secolo”, avvenuto a Pitigliano il 26 Maggio 1546, fra il capitano perugino Ascanio Della Corgna e il gentiluomo fiorentino Giovanni Taddei. Della Corgna fu uno dei pi˘ grandi combattenti della sua generazione, condottiero, mercenario, ingegnere militare, maestro d’arme, spadaccino formidabile (considerato tale in una terra di spadaccini formidabili come l’Italia cinquecentesca), grande cavaliere e trionfatore di tornei. Nella sua lunga carriera di soldato combattË sia in Italia che contro i Turchi, e l’avrebbe conclusa proprio combattendo contro di loro a Lepanto, nel 1571. Sei anni prima era stato membro del Grande Soccorso che era partito in aiuto degli Ospitalieri nel grande assedio di Malta.

Nel duello entrambi i contendenti si batterono con due spade, tecnica difficilissima, riservata agli spadaccini migliori e pi˘ esperti (talvolta detta “alla fiorentina”: che l’avesse proposta Taddei?). Vinse Ascanio, riuscendo, nonostante la mancanza di un occhio (perso in battaglia a Casale Monferrato dieci anni prima), a trafiggere il Taddei al petto. Fu proprio Ascanio, sanguigno e marziale come tutti i soldati della sua epoca, a chiedere al pittore Pomarancio di includere il duello nella serie di affreschi sulle sue imprese, che gli aveva commissionato per la sua residenza di Castiglione del Lago.

Condividi Ars Gladii